http://inrete.ch
Prima pagina
  Posta-e
  Agenda
  Mondo
Europa
Svizzera
Ticino e GR
  Cerca, Elenchi
Media, Stampa
Telefonini, www
  Commercio
Finanza
Lavoro
  Sport, Motori
Società, Cultura
Tempo libero
  Argomenti vari
 
 


 


 
Bambini Libri Auto Immobiliari Viaggi Meteo
Urgenze Salute A tavola Hobby Calendario Segnalazioni
    
  
 
 
   
 
<< Dottore, mi dovrebbe cambiare la medicina che mi ha prescritto ieri. >>
<< Perché, non è efficace ? >>
<< Non lo so, ma è così cattiva .. impasta la bocca .. >>
<< Ma come si chiama questa medicina ? >>
<< Non lo so .. sulla scatola c'è scritto " Supposte" >>


Il cameriere a un cliente che sta piangendo disperatamente
davanti alla bistecca che gli ha appena portato :
<< Cosa c'è signore ? >>
<< Sto cercando di intenerirla. >>


<< Signora,  il suo bambino mi ha tirato un sasso ! >>
<< E l'ha colpito ? >>
<< No, per poco. >>
<< Allora non era mio figlio ! >>


Il colmo per un avvocato ?
<< Fare a una donna la corte di appello. >>


<< Giorgino, se ti apparisse una fatina con una bacchetta magica
     e ti chiedesse cosa desideri avere, cosa le chiederesti ? >>
<< La bacchetta magica ! >>


Il colmo per un fotografo in montagna ?
Mettere a fuoco un ghiacciaio.


All'esame orale :
<< Lei come si chiama ? >>
<< Verdi, professore >>  e ride.
<< Perché ridi ? >>
<< Sono contento di aver risposto alla prima domanda. >>


Un topolino torna dal laboratorio di ricerca
e dice eccitatissimo al compagno di gabbia :
<< Sai, ho addomesticato la dottoressa del laboratorio ! >>
<< Ma come hai fatto ? >>
<< Ecco, ogni volta che attraverso il labirinto mi dà da mangiare. >>


<< Pronto, chi è al telefono ? >>
<< Sono Giorgino. >>
<< Ciao Giorgino, mi passi il tuo papà ? >>
<< No, papà è uscito quando è entrata la mamma. >>
<< Allora passami la mamma. >>
<< No, la mamma è uscita quando è venuto il nonno. >>
<< Allora passami il nonno. >>
<< No, il nonno è uscito per me, >>
<< Ma che razza di casa è questa ? >>
<< No signore. Questa non è la casa, è il gabinetto. >>


<< Pronto, polizia, venite, presto, aiutatemi,
     un gatto è entrato nel salotto. >>
<< E allora, quale è il problema ? >>
<< È che chi vi parla è un pesce ! >>


Allo stadio:
<< Come mai bambino sei qui in tribuna d'onore tutto solo ? >>
<< Sono venuto con la tessera di mio padre. >>
<< E tuo padre ? >>
<< È a casa a cercarla. >>


<< Dottore, dottore, io dimentico tutto, proprio tutto, capisce ?
     Cosa posso fare ? >>
<< Come prima cosa direi di pagarmi subito la visita. >>


<< Caro svegliati, svegliati !
     C'è un ladro che sta tentando di aprire la finestra del  bagno. >>
<< Meno male. È da un mese che non riuscivo ad aprirla. >>


<< Sono preoccupato,
     mia moglie passa le sue serate da un bar all'altro. >>
<< Ha il vizio di bere ? >>
<< No, ha il vizio di cercarmi. >>


Un tizio incontra per la strada un passante :
<< Ciao, Marco, come va ?
     Ma sai che quasi non ti riconoscevo ?
     Sei calato di molti chili, ti sei fatto crescere la barba,
     hai cambiato l'andatura .. >>
<< Guardi che io non mi chiamo Marco, io mi chiamo Michele. >>
<< Oh, questa è bella, hai anche cambiato il nome ! >>

-
Al telefono:
<< Pronto, chi parla ? >>
<< Beh, facciamo un po' per uno. >>


In una scuola in campagna :
<< Giorgino, quale è quell'animale che ti sveglia alla mattina ? >>
<< Mia sorella, signora maestra. >>


Il figlio di un avaro ha ingoiato una monetina da 10 centesimi :
<< Bisogna chiamare subito un medico ! >> grida la madre.
E il Padre :
<< Sei matta ?
     Vogliamo pagare un medico per recuperare una monetina da 10 ?
     Lascia perdere, ormai è persa... pazienza ! >>


Due bambini:
<< Mammina mi dice che sono molto intelligente
     perché a un anno camminavo già. >>
<< Io ti batto, perché a due anni mi facevo ancora portare in braccio. >>


<< Sabato ho suonato per più di mezzora al Conservatorio di Musica. >>
<< Bravo, complimenti ! E poi ? >>
<< E poi me ne sono andato perché non rispondeva nessuno .. >>


<< Ma lo sai che un mio amico ha avuto il coraggio
     di entrare in una gabbia occupata da ferocissime tigri ? >>
<< Chissà la gente che festose accoglienze gli avranno fatto
     quando è uscito ! >>
<< Non è uscito ! >>


<< Io a scuola non ci voglio più andare ! >>
<< Perché ? >>
<< Perché mi picchiano, mi prendono in giro, e perché non mi piace. >>
<< Invece tu ci vai ! >>
<< Ho detto di no ! >>
<< Smettila di fare i capricci, alla tua età,
     e poi ricordati che sei il preside di quella scuola ! >>


Due mamme :
<< Mio figlio ha solo un anno ma cammina, parla, balla, ...
     Una cosa meravigliosa, di una intelligenza ! .. >>
<< Pensi al mio ! Ha due mesi e già sa tutto sulla politica ! >>
<< Come sarebbe a dire ! Ma se ancora non parla ! >>
<< Sì, ma piange sempre ! >>


Un tale, sospirando, confessa all'amico:
<< Non ho mai conosciuto cosa fosse la felicità,
     finché non mi sono sposato.
     E allora, naturalmente, era troppo tardi. >>


In profumeria:
<< Avete qualcosa per i capelli grigi ? >>
<< Sì, forbici, ciabatte e molto rispetto ! >>


<< Guarda quell'elicottero ..>>
<< Beh ? >>
<< Da mezz'ora è fermo per aria ! >>
<< Beh, si vede che avrà finito la benzina ! >>


Una vedova si presenta in Paradiso :
<< Scusi, San Pietro, conosce mio marito ? >>
<< Può essere figliola, che tipo è ? >>
<< È un tipo molto geloso; prima di morire mi ha detto :
     Se mi tradirai mi girerò nella tomba. >>
<< Ah, lo conosco, qui lo chiamano la trottola. >>


<< A farmi operare di appendicite vado in quell'ospedale. >>
<< Perché ? >>
<< Ho sentito che per ogni 10 punti danno un premio ! >>


<< Sai perché ci sono così pochi carabinieri in giro ? >>
<< No... >>
<< Perché sono tutti nelle barzellette ! >>


<< Caro dottore, deve assolutamente trovare un rimedio
     al mio modo di russare: russo tanto forte che mi sveglio. >>
<< Oh, a questo si può facilmente rimediare : provi a dormire
     in un'altra stanza ! >>


<< Giorgino ! La vuoi smettere di tirare la coda al gatto ? >>
<< Non gliela tiro, gliela tengo solo ... è lui che tira. >>


<< Scusi, è in casa il signore ? >>
<< Sì, ma non vuole ricevere. >>
<< Il fatto è che non deve ricevere, deve dare ! >>


Disastro in una distilleria scozzese.
Un operaio è caduto in una botte di whisky.
Un addetto corre dal padrone per informarlo.
<< È morto ? >> chiede.
<< No, non ancora, di tanto in tanto torna in superficie
     per prendere qualche nocciolina. >>
   
   
   
  HOME

barzellette