http://inrete.ch
Prima pagina
  Posta-e
  Agenda
  Mondo
Europa
Svizzera
Ticino e GR
  Cerca, Elenchi
Media, Stampa
Telefonini, www
  Commercio
Finanza
Lavoro
  Sport, Motori
Società, Cultura
Tempo libero
  Argomenti vari
 
 


 


 
Bambini Libri Auto Immobiliari Viaggi Meteo
Urgenze Salute A tavola Hobby Calendario Segnalazioni
    
  

 
  
LA MORTE NON È NIENTE
 
La morte non è niente.
Sono solamente passato dall'altra parte:
è come fossi nascosto nella stanza accanto.

Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Quello che eravamo prima l'uno per l'altro lo siamo ancora.
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare;
parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.
Non cambiare tono di voce, non assumere un'aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme.
Prega, sorridi, pensami !

Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima:
pronuncialo senza la minima traccia d'ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto:
è la stessa di prima, c'è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente,
solo perché sono fuori dalla tua vista ?
Non sono lontano, sono dall'altra parte, proprio dietro l'angolo.

Rassicurati, va tutto bene.
Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata.
Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami:
il tuo sorriso è la mia pace.

Testo con voce narrante di R. Rotondo
   
 
Sant'Agostino  354 - 430
 
  HOME

1111